Con l’arrivo della bella stagione la voglia di stare all’aperto è molta e, a partire dalle soleggiate domeniche primaverili, molti di noi preferiscono una bella grigliata tra amici anziché un pranzo al ristorante. Cosa c’è di meglio, difatti, di una buona carne cotta alla griglia.

Ma sei sicuro di ottenere sempre un buon risultato? Infatti, anche se la grigliata è semplice da fare non sempre tutto va come desideri…

A volte finisci per spendere ore in preparativi che alla fine non ti portano i risultati sperati.

Ma invece ottieni:

  • Carne troppo dura
  • Grigliata poco saporita
  • Troppo bruciato all’esterno
  • Carne troppo o poco cotta all’interno
  • Etc,etc…

Alla fine una domenica di relax e di bei momenti con i tuoi cari si converte in una sfacchinata incredibile con scarsi risultati.

E devi pure sentire commenti del tipo: “Si era tutto buono ma…” oppure “Ti era venuta meglio l’altra volta…”

E così tutti i tuoi sforzi non portano alcuna soddisfazione.

Come puoi essere sicuro di ottenere un ottimo risultato ogni volta?!

Bastano pochi accorgimenti e riuscirai a stupire tutti ogni domenica se lo vorrai. Anche se possono sembrarti delle banalità iniziamo dalle basi.

I 7 strumenti per preparare un’ottima grigliata:

 

  • Le pinze lunghe per maneggiare la carne sulla griglia
  • la spatola a lama lunga di metallo per maneggiare i cibi delicati come il pesce.
  • Coltello e forchettone a manico lungo
  • Il pennello per bagnare i cibi con gli aromi mentre stanno cuocendo.
  • Stecchini lunghi di metallo o di legno per cuocere gli spiedini di carne.
  • I guanti da forno che servono per proteggere le mani dal calore e utili nel caso di dover maneggiare parti calde del barbecue.
  • Grembiule per risparmiare gli schizzi ai tuoi vestiti.

Adesso che sei ben attrezzato capiamo come preparare la carne per trovarla sempre morbida e gustosa a tavola

 

Come preparare la carne per ammorbidirla e renderla gustosa in pochi minuti:

 

  • Il consiglio più utile è quello di comprare la carne sempre delle stesse pezzature o tagliarla in pezzi di dimensioni simili prima di iniziare: i tempi di cottura dipendono dalla dimensione, quindi avere pezzi della stessa grandezza ci permette di lavorare più facilmente. E così sarà tutto pronto nello stesso momento.
  • La carne deve essere messa sulla piastra a temperatura ambiente, quindi deve essere tirata fuori dal frigorifero circa un’ora prima d’iniziare a cuocerla.
  • La carne di pollo, tacchino, coniglio e maiale va marinata per un’ora in un liquido zuccherino. Ad esempio latte, spremuta di arance o il passato di ananas (ottenuto passando l’ananas in un passaverdura)
  • Se non hai tempo per la marinatura, massaggia la carne bianca con miele, e dopo dieci minuti rimuovilo con della carta da cucina.
  • Per marinare la carne prima della cottura non utilizzare contenitori di alluminio o rame ma solo contenitori di plastica, acciaio inox, vetro o ceramica.
  • Per marinare correttamente la carne rossa invece prepara una miscela con olio, aceto o limone, sale e aromi. Utilizza sempre lo stesso quantitativo di olio e di aceto (o limone) aggiungendo poi il sale e gli aromi.
  • Se hai un barbecue BBQueen puoi mettere direttamente la carne sulla piastra già calda. Se invece hai un barbecue tradizionale asciuga tutta la carne, prima di metterla sulla griglia per evitare che i fumi cancerogeni che si formeranno con lo gocciolamento vadano a finire sulla carne.

Hai tutti gli attrezzi e la carne marinata, ma come la cucini in modo semplice e senza sbagliare?

 

Come cuocere alla griglia in 3 semplici passaggi:

 

  • Metti la carne sulla piastra a intensità media del bruciatore e cuocila per 10/20 minuti, secondo la pezzatura ed il tuo gusto.
  • Per controllare che la carne è cotta al punto giusto è possibile tagliare un pezzettino di carne e assaggiarlo, oppure punzecchiare la carne per vedere il colore del sugo che esce e la durezza della stessa. La carne cotta è più dura e il colore del sugo è chiaro. Per quanto riguarda il pesce, lo si può controllare punzecchiando la parte più spessa e vedere se si sfalda.
  • Per la rosolatura finale metti la carne sulla piastra a temperatura elevata e lasciala non più di 5 minuti, girala una volta su ogni lato in modo da formare una crosticina regolare.

Hai trovato utile questo articolo? Lascia un commento qui sotto

Se vuoi davvero stupire tutti la prossima domenica clicca qui sotto e scarica GRATIS Un Ebook Con 6 Gustose Ricette Da Fare Alla Griglia.

Scarica GRATIS il Ricettario!